Scopri la Toscana

5/5

Siena e la Val d' Orcia

A 30 minuti circa

La Toscana è un vero e proprio trionfo di monumenti e paesaggi che sono stati dichiarati dall’Unesco parte del Patrimonio dell’Umanità, tra cui due città della Val d’Orcia che hanno ricevuto una speciale menzione: Siena, con il suo Duomo favoloso, la sua piazza a forma di conchiglia e le sue antiche tradizioni, una meta obbligatoria quando si è in vacanza in Toscana. L’altra è una località più piccola e, forse, ancor più pittoresca, che racchiude in sè il concetto – virtuale e architettonico – di Utopia: si tratta di Pienza, città costruita a misura d’uomo – visto che ci sei, ricorda di assaggiare il suo famoso pecorino, oppure di visitare i bagni romani a Bagno Vignoni – a testimonianza che già al periodo si conoscevano le proprietà benefiche delle terme.

4.3/5

A 20 minuti circa

Arroccata in cima ad un colle, dal quale si gode di un panorama suggestivo sulla Val d’Orcia e la Val di Chiana, Montepulciano è una cittadina medievale con un borgo davvero incantevole. Durante una passeggiata per le vie di Montepulciano non mancate di fermarvi in una delle sue cantine per fare una degustazione di prodotti tipici locali e per assaggiare il famoso Nobile di Montepulciano!

Proprio a Montalcino invece potrete deliziare i vostri palati con uno dei vini rossi più rinomati a livello mondiale, il Brunello di Montalcino. Ma Montalcino non è solamente vino: le stradine e i vicoli del piccolo borgo sono molto caratteristici e davvero incantevoli. Il centro storico è dominato dalla Rocca del 1361 che dai suoi bastioni offre un panorama favoloso su tutta la Val d’Orcia fino alle colline della Maremma Toscana.

3.6/5

A 10 minuti circa

Lucignano, piccolo borgo toscano, esempio straordinario di urbanistica medievale, per il suo impianto a forma ellittica ad anelli viari concentrici (XIII/XVI sec), pervenutoci intatto è divenuto famoso anche per un gioiello d’arte dell’oreficeria senese che vi è conservato: l”Albero d’oro”.

La leggenda locale racconta di portare fortuna agli innamorati che si scambiano promesse d’amore davanti ai suoi rami, in una straordinaria trasposizione da simbolo di fede a simbolo d’amore, che si spiega, del resto, con la leggenda stessa dell’albero della vita, ben conosciuta nel Medioevo.

3.8/5

A 30 minuti circa

Arezzo è una città molto antica, più antica di Alessandria d’Egitto ed è per quello che vale la pena conoscere il suo passato. Arezzo fu uno dei maggiori insediamenti etruschi e dopo divenne un centro romano d’importanza strategica con una fiorente attività economica. Il centro di Arezzo conserva meravigliosi monumenti, chiese, palazzi e musei. 
Cortona risale alla civiltà etrusca che sfruttò la posizione strategica della città per il controllo dei territori adiacenti e che per proteggerla dagli attacchi nemici, costruì le imponenti mura difensive. Cortona cadde sotto il dominio di Firenze subendo influssi artistici del Rinascimento. Il centro storico di Cortona si arricchì di preziose opere architettoniche e la Valdichiana viene conosciuta per la famosa carne Chianina da cui viene fatta la tradizionale Bistecca Fiorentina

5/5

A 1 ora circa

Una città che ha mantenuto inalterato il proprio fascino e lo splendore del passato. Così si presenta Firenze, capoluogo della Toscana. Una città incantevole che non smette mai di sorprendere, con i suoi capolavori d’arte, i marmi colorati delle chiese e le architetture che ne rievocano il fasto e il ruolo svolto nello sviluppo della cultura e dell’arte rinascimentale. Cuore pulsante di Firenze è Piazza del Duomo, con il complesso monumentale della Basilica di Santa Maria del Fiore, con la sua cupola del Brunelleschi e il Campanile di Giotto. Andando al Palazzo della Signoria o Palazzo Vecchio, uno dei monumenti-simbolo della città, sorgono alcune famose statue tra cui una copia del famoso David di Michelangelo. Accanto alla piazza vi è la maestosa Galleria degli Uffizi, sede di uno dei musei più importanti del mondo, che include opere di Botticelli, Michelangelo, Leonardo da Vinci. Attraverso l’antico e suggestivo Ponte Vecchio, disseminato di storiche botteghe orafe, si raggiunge Palazzo Pitti, il Giardino di Boboli, splendido esempio di giardino all’italiana, e Piazzale Michelangelo, meta prediletta dai turisti per la meravigliosa vista su Firenze e sulle colline circostanti.

Mappa